Tricoli Charter

DIGA DI GENOVA - VIDEOCONFERENZA
Oggi, 30 luglio, abbiamo partecipato alla videoconferenza convocata dalla Regione Liguria sul problema diga.
Oltre a noi erano presenti:
Assessore Pesca Regione Liguria - Sig. Stefano Mai
Presidente Consiglio Comunale - Sig. Alessio Piana
Autorità Portuale (AP) - Dott.ssa Pelizza
Capitaneria di Porto (CP) - Comandante Battaglini
Coop Ormeggiatori - Sig. Bertorello
ARCI Pesca - Sig. Antonio Carabetta
FIPSAS - Sig. Marco Imparato e consigliere federale Sig. Sarti
FIOPS - Sig. Ruscelli
Casa del Pescatore - Paolo Proietti
L'incontro, a mio parere, è stato positivo e propositivo;
tutti i presenti hanno dimostrato sensibilità nel cercare una soluzione allo stallo che stiamo vivendo da troppo tempo.
I due ostacoli principali che sono emersi riguardano la sicurezza e la "convenienza" economica.
Riguardo al tema sicurezza, l'AP si è assunta l'impegno di predisporre ed installare cartelloni informativi sugli eventuali rischi nel frequentare la diga, redigendo anche una nuova manleva più precisa e stringente da far sottoscrivere agli utenti. Per alleggerire ulteriormente la responsabilità dell'ente pubblico, si è suggerito di far sottoscrivere a chi richiede il permesso per la diga, una copertura assicurativa agevolata ad hoc, tramite le associazioni di pesca sportiva ARCI PESCA e FIPSAS.
Nel corso dell'incontro è emersa l'intenzione, da parte del gruppo ormeggiatori, di riprendere anche da subito il servizio per la diga di Voltri, sempre che si sblocchino le questioni di sicurezza sopra menzionate.
Per quanto riguarda invece la Cristoforo Colombo, la situazione è più complessa in quanto, per le norme anti-Covid, il servizio dovrebbe rinunciare a diversi posti barca rendendo il trasporto non conveniente. Su questo tema però, ARCI PESCA e CP, hanno prospettato la possibilità concreta di affiancare agli attuali gestori, altri soggetti interessati.
Si è inoltre manifestata la disponibilità di FIPSAS di mettere in campo anche un aiuto finanziario per raggiungere lo scopo.
Sottolineiamo di avere molto apprezzato gli interventi dell'Assessore Mai e del Presidente Piana, volti a fissare tempi certi e brevi per gli adempimenti di AP e di conseguenza per la ripartenza. In questo senso si è parlato di fine agosto.
Da parte nostra abbiamo presentato senza remore né timori reverenziali tutti i dubbi, i disagi e le aspettative del nostro mondo, pescatori ed aziende del settore.
La sensazione di questa mattina è stata quella di essere stati ascoltati e compresi.
Essendo però ormai stagionati per età ed esperienza di questo problema, non vogliamo cadere in facili entusiasmi ed aspettiamo che alle parole seguano i fatti.
Continuiamo a seguire la questione con puntualità e ad informarvi se ci saranno novità, speriamo finalmente positive
Paolo Proietti